Download
2015 ROAD BOOK NORVEGIA CAPO NORD (di Andrea Fabi/Andrea Camperista)
Roma,Vipiteno,Innsbruck,Lubecca,Puttgarden,Helsingor,Granna,Stoccolma,Uppsala,Umea,Rovaniemi,Inari,Karasjok,CapoNord,Alta,Tromso,Finnesnes,Husoy,Grillefjord,Andenes,Melbu,Vestpollen,Svolvaer,Eggum,Undstand,Uttakleiv,Vikten,Ramberg,
Moskenes,Bodo,Storvika,MoiRana,Trofors,Trondheim,Roros,Lillehammer,Flamm,Voss,Aksdal,Stavanger,Preikestolen,Sandenes,Kristiansand,Lillesand,Oslo,Goteborg,
Helsimborg,Puttgarden,Lubecca,Monaco,Innsbruck,Vipiteno,Bologna,Roma
2015 Norvegia Capo Nord.xls
Tabella Microsoft Excel 66.5 KB

Download
2015 DIARIO NORVEGIA CAPO NORD (di Andrea Fabi/Andrea Camperista)
Soste e località visitate con relativo chilometraggio e coordinate GPS
2015 Diario Norvegia Capo Nord.xlsx
Tabella Microsoft Excel 15.8 KB

Download
2013 ROAD BOOK NORVEGIA ZONA DEI FIORDI (di Andrea Fabi/Andrea Camperista)
Roma, Vipiteno, Innsbruck, Monaco, Norimberga, Hannover, Amburgo, Lubecca, Puttgarden, Dragor, Malmoe, Goteborg, Oslo, Gol, Geilo, Eidfjiord, Oystese, Bergen, Lavik, Alesund, Molde, Bud, Vevang, Kristiansund, Andalsnes, Trollstingen, Geiranger, Dalsnibba, Videseter, Grotli, Lom, Gaupne, Songdal, Laerdal, Borgund, Flamm, Voss, Sauda, Sand, Jorpeland, Preikestolen, Sandes, Lindesnes, Kristiansand, Oslo, Goteborg, Malmo, Dragor, Puttgarden, Lubecca, Hannover, Norimberga, Monaco, Vipiteno, Roma
2013 Norvegia Fiordi.xls
Tabella Microsoft Excel 42.0 KB

2000  Norvegia - Diario di Viggio di un 13cienne (Thomas Rossi)

 

 

Noi siamo una famiglia di Grosseto in Toscana che ha comprato usato un camper Laika Lasercar s60 a Firenze e che è stato chiamato "CAM X 8" (cam per otto).

Il nostro equipaggio è composto dai membri della mia super famiglia:

il saggio e pelato Capitano Giampiero; mio padre di 44 anni, poi abbiamo la foca di mia madre Roberta di 43 anni (solo in camper è soprannominata foca perché non riesce a combinare niente di buono mentre nel suo lavoro è proprio in gamba) e dulcis in fondo arrivo io, Thomas, il classico figlio rompiscatole di 14 anni.

Nelle nostre ultime due gite si è unito mio cugino Fabio di 20 anni ma alto un metro e un tappo ed abita in Pinerolo vicino Torino.

Da quando abbiamo il camper abbiamo girato quasi tutta Italia, due anni fa la Spagna e l'anno scorso la Norvegia e per quest'anno si è programmato di andare in Francia.

Scusatemi, ancora non vi ho detto il perché ci siamo comprati il camper adesso vi spiego: dei nostri amici (Valerio e Graziana) hanno il camper da una vita, a forza di insistere per farci provare alla fine ci siamo convinti e n'abbiamo noleggiato uno, dove ci potevano portare per la prima volta???? Al Mondo Natura naturalmente!!!! Da quella gita il Capitano si è "AMMALATO" e l'unica medicina che lo ha guarito è stato il nostro CAM X 8.

Io personalmente dei viaggi in Italia e in Spagna non mi ricordo nulla ma del viaggio in Norvegia mi ricordo quasi tutto:

 

4-Agosto-2000 Grosseto - Avio (Tn) Km 460

Siamo partiti da Grosseto alle 16 del pomeriggio con i nostri amici e il loro camper super fichissimo, faceva un caldo bestiale e il cielo era pieno di nuvole minacciose "SI COMINCIA BENE".

Io come al solito ho dormito per tutto il viaggio fino a Modena ma da quello che ha detto il mio cugino ha Firenze è scoppiato il diluvio universale che ci ha accompagnato fino ad Avio (TN) dove abbiamo cenato e dormito vicino a degli impianti sportivi e alla caserma C.C.

 

5-Agosto-2000 Avio (Tn) - Hannover Km 787

Pur essendo in vacanza mi è toccato svegliarmi alle sette (NON C'E' PIU' RELIGIONE), dopo aver preso mio cugino a cuscinate per svegliarlo abbiamo fatto colazione, per tutta la notte non ha piovuto ma GUARDA CASO ha ricominciato proprio quando siamo ripartiti.

Attraversati tutti i bei paesaggi del Trentino, che naturalmente non abbiamo visto a causa della pioggia e nebbia, siamo entrati in Austria dove ci siamo subito fermati a mettere gasolio e a mettere qualcosa nei nostri"serbatoi" e poi via di nuovo.

Dopo una sosta di un'ora e mezzo per pranzo siamo entrati in Germania vicino Monaco dove la pioggia ha cominciato a calare e ci ha potuto far vedere un pallido sole.

Tutto il pomeriggio trascorso sull'autostrada tedesca mi ha stufato e addirittura, se posso esprimermi così, SPALLATO.

Si comincia a fare tardi e ci si ferma in un autogrill a fare cena, finito il pasto si fa ancora qualche km poi sosta in un parcheggio di un paesino fuori l'autostrada, a circa 50Km da Hannover, per fare la nanna, in tutto il giorno abbiamo fatto 787 Km quasi tutti in Germania. BUONA NOTTE.

 

6-Agosto-2000 Hannover - ?? Svezia Km 818

Eccoci nuovamente pronti ad affrontare un'altra lunga giornata di viaggio fortunatamente stamani sveglia alle sette e mezzo.

Usciti dal camper per respirare un po' d'aria fresca però ci si accorge che il parcheggio era alquanto tranquillo e isolato ma, girato l'angolo mio cugino si accorge che abbiamo pernottato vicino ad un cimitero (e chi se lo sarebbe mai immaginato), ci rimettiamo in viaggio ben riposati e di buon umore perché finalmente ha smesso di piovere!!!!!!

Il viaggio procede benone e ci si riferma in uno splendido parcheggio vicino al paese di Lubecca. BUON APPETITO!!!!!!

Dopo la sosta pranzo si riparte per Puttgarden ove alle 16:15 c'imbarchiamo in un magnifico traghetto che ci avrebbe portati in Danimarca,c'era un po' di tutto persino negozi per far spese tanto che i nostri amici Graziana e Valerio cominciarono a girare e girare per comprare qualcosa.

Siamo in Danimarca, rapido controllo dei documenti da parte della polizia locale e dopo un'altra ora di viaggio si arriva al magnifico ponte che congiunge Cophenaghen a Malmo (Svezia) "BELLO!!!".

Ci si ferma in un area di sosta e facciamo cena, mio padre non si sentiva tanto bene perché soffre altamente di mal di mare e quindi non riusciva nemmeno a viaggiare e purtroppo si dormì in quello stupido autogrill.

Neanche Valerio riusciva a viaggiare perché avevamo fatto addirittura 818 km (MA COME FANNO A GUIDARE COSI' TANTO).

 

7-Agosto-2000 Svezia - Oslo Km 509

Dopo una notte tranquilla ci alziamo e naturalmente pronti a rifare un ballino di chilometri.

Mentre ci si avvicina ad Oslo n'approfittiamo per fermarci a Gòteborg dove riusciamo a vedere un assaggio di fiordi.

Ci fermiamo a fare pranzo in un area di sosta a pochi chilometri dal confine con la Norvegia, Poiché i guidatori erano un po' stanchi io, mio cugino e Nicola (il figlio dei nostri amici) giochiamo a pallone.

Dopo due ore di sosta ripartiamo ed eccoci pronti ad affrontare i veri fiordi norvegesi, appena giunti alla capitale andiamo visitare la collina Holmenkollen per osservare la maestosità del trampolino delle gare di salto con gli sci, questo trampolino è il più alto d'Europa:

ma nemmeno morto o se mi pagano io mi lancerei da lì con gli sci.

Da lassù abbiamo una vista magnifica del fiordo di Oslo, ENORME!!!!!!!

Il più grande che abbiamo visto finora, io non vorrei esagerare ma secondo me abbiamo scattato un rullino di foto.

Dopo cena siamo usciti a vedere il paesaggio illuminato ma ci siamo accorti che alle 22:30 avevamo ancora IL SOLE CHE TRAMONTAVA.

 

8-Agosto-2000 Oslo ---Bergen Km 253

Dopo aver osservato il trampolino di ieri per l'ultima volta ci accingiamo a far visita alla capitale Oslo.

Per prima cosa visitiamo i musei degli antichi vichinghi e quello del folklore e se non mi ricordo male vi era rappresentato in modo vivente un villaggio con tutti i costumi e gli attrezzi dei tempi passati.

Entriamo in una scuola e ci offrono un piatto tipico di quei posti, una specie di piadina dolce con del burro sopra, la assaggiamo e costatiamo che era decisamente gustosa, in questa scuola i bambini giocavano con dei giochi fatti da loro.

Dopo aver visitato questo villaggio antico andiamo a scattare delle foto al palazzo comunale e al palazzo reale ove osserviamo anche il cambio della guardia, nel tardo pomeriggio si lascia Oslo e ci si dirige verso Hendal dove vi è una bellissima chiesa interamente costruita in legno.

Da notare che tutto attorno alla chiesa si trova un cimitero con un'erbetta curata e fine, dopo la breve visita e qualche fotografia si ritorna in camper per la cena e poi verso Bergen.

9-Agosto-2000 --Bergen - Bergen Km 349

Dopo un risveglio tranquillo e allegro, vista la bella giornata, ci prepariamo per giungere a Bergen, durante il lungo cammino scorgiamo dei magnifici paesaggi e n'approfittiamo per scattare delle foto e anche qualche ripresa dal camper.

Nel tragitto abbiamo osservato delle favolose cascate lungo la strada tanto che ci siamo fermati davanti ad una che era in pratica sull'asfalto; queste cascate si univano ad un fiordo che si attraversò con un traghetto, piccolo stavolta, che portava alla riva vicino Bergen.

Finalmente si arriva, ci parcheggiamo in un'area attrezzata con le docce e noi n'approfittiamo tutti per fare il bagno, l'acqua purtroppo era gelata.

Facciamo cena e poi andiamo a visitare Bergen, magnifica.

Dopo la visitina verso le 22:30, ma non sembra cosi tardi il sole è ancora alto, ritorniamo al camper per decidere dove saremmo andati il giorno dopo.

 

10-Agosto-2000 Bergen - --Otta Km 527

Dopo aver acquistato del pesce fresco al mercato di Bergen ci rimettiamo in viaggio verso le isole Lofoten J.

Lungo il cammino abbiamo trovato lo spazio per visitare i ghiacciai perenni, ma l'unica cosa di cui ci siamo pentiti e stata quella di non averli visti in tutta la loro bellezza.

Finita la visita ai ghiacciai torniamo indietro, a circa 138 km da Otta ci fermiamo a far cena, Nicola ed io cogliamo anche l'occasione di fare a pallate di neve…è si…il 10 Agosto abbiamo toccato la NEVE!!!!!! Cose da non credere.

 

11-Agosto-2000 --Otta - --Bodo Km 708

Sveglia come al solito alle sette ma iella nera stamani pioggia ed un tempo bruttissimo, la pioggia ci ha accompagnato per tutto il giorno.

Oggi la giornata è stata trascorsa tutta in camper… che disdetta!!!!!

Speriamo che domani sia migliore, BUONA NOTTE.

 

12-agosto-2000 --Bodo - Bodo Km 319

Anche oggi giornatina moscia moscia…

Appena alzati breve colazione e poi via all'avventura, durante il viaggio ci fermiamo nel punto in cui è segnato il Circolo polare artico dove proviamo l'emozione di saltare di qua e di la dalla linea immaginaria.

Nel circolo è solito costruire una torretta con i sassi, ovviamente anche noi ne costruiamo una per dire"Ci siamo passati anche noi!!!!" e poi via, il paesaggio è sempre più affascinante. A pranzo i Capitani si accorgono che saremmo arrivati tardi per prendere il traghetto a Skutvik, cosi decidono di proseguire per Bodo dove il dì seguente ci saremmo imbarcati per Mosknes.

Lungo la strada che porta a Bodo facciamo una deviazione e andiamo a vedere, da un ponte, due correnti marine che producono grandi vortici. Sfortunatamente le maree erano basse e non abbiamo potuto assistere al fenomeno naturale in tutta la sua bellezza.

Arriviamo a Bodo in serata facciamo un giro per il paese e troviamo un parcheggio dove passeremo la notte.

Il tempo anche oggi non è stato dei migliori…nuvoloso con spruzzi di pioggia…solo al mattino un pò di sole ci ha accompagnati.

 

13-Agosto-2000 Bodo - Narvik Km 405

Sveglia presto oggi! Alle 5 eravamo già in piedi per prendere il traghetto che da Bodo ci porterà a Mosknes, il nostro traghetto sarebbe partito alle 6:30.

Durante il viaggio non si poteva stare fuori dal vento che tirava e per questo si dovette entrare sotto coperta; i posti erano un po' pochini e Nicola ed io siamo dovuti restare in piedi per far sedere i guidatori.

Il viaggio è durato quattro ore che non finivano mai, le foto non sono mancate giacché il tempo era abbastanza soddisfacente.

Alle 10:30 siamo arrivati a destinazione e il primo paese delle Lofoten che abbiamo visitato è stato A°, il qual è stato il nostro primo paese però è l'ultimo delle isole Lofoten d'altronde noi facevamo come i salmoni risalivamo al contrario.

Ad A° era pieno di casette in legno dove mettevano ad essiccare i merluzzi; dopo uno spuntino ci siamo spostati verso Reine dove si pranza.

Ripartiamo e ci accontenteremo di vedere gli splendidi paesaggi di queste isole indimenticabili.

Lasciamo le Lofoten (ADDIO) per recarci verso Narvik dove si cena e si decide che domani si va a Rovaniemi in Finlandia.

 

14-Agosto-2000 Narvik - Rovaniemi Km 551

Poiché la mattina prima ci siamo svegliati alle 5 stamani abbiamo dormito fino le 8!! Occhio a non esagerare!!! Si riparte per il paese di BABBO NATALE!!!!

Durante il viaggio abbiamo avuto la grazia (finalmente!!!!!) di vedere quattro bellissime renneJ .

Arrivati nei pressi di Rovaniemi cominciamo a vedere le indicazioni per il Santa Park, il parco di Santa Claus, decidiamo però di non andarci oggi ma il dì seguente per vedere la cittadella di Rovaniemi.

Devo proprio sostenere che è stata una delusione totale l'unica cosa bella che abbiamo visto un tramonto da fotografare ed incorniciare, visto la delusione d'oggi speriamo di rifarci domani con il parco di Babbo Natale.

 

15-Agosto-2000 Rovaniemi - Skelleftea Km 464

Vi devo dire una cosa che trovare il Santa park è un impresa tutte le indicazioni non erano precise e siamo ritornati in un punto informazioni per apposta chiedere dove si trova questo cavolo di parco.

Dopo un oretta riusciamo a trovarlo In ogni caso se volete andarci ricordatevi che si trova a 8 km da Rovaniemi in direzione di Scarenkylò , finalmente arrivati ci accingiamo a visitarlo; sarà perché dopo pochi giorni avrebbe chiuso ma non c'era niente era tutto chiuso solo poche cose erano aperte, solo Babbo Natale ma niente elfi e renne se non nei recinti lì vicino, ci ha deluso molto c'e l' eravamo immaginato meglio. CHE SFIGA PERO'!!!???

Pranziamo lì e ripartiamo per Stoccolma.

 

16-Agosto-2000 Skelleftea - Stoccolma Km 765

Oggi ci aspetta una giornata scarsa poiché non faremo altro che viaggiare e domani visiteremo la capitale Svedese.

Oggi io dormirò tutto il giorno o giocherò a game boy.

Unica nota positiva la bella cattedrale di Upssala.

Arrivederci a domani!!!

 

17-Agosto-2000 Stoccolma Km 45

Oggi la giornata si propone molto più movimentata di ieri poiché abbiamo lasciato Upssala e ci stiamo dirigendo verso Stoccolma ove cerchiamo subito un camping, lo troviamo bello e spazioso vicino allo stadio e si paga anche poco.

Parcheggiamo e facciamo subito visita alla città la qual è veramente bella e merita di essere vista tutta e perbene, non avendo molte guide sulla Svezia a portata di mano la visitammo un po' a naso quindi non fate come noi che non avevamo le cartine se andate in Norvegia prendete anche qualcosa sulla Svezia perché anche lì ci sono cose molto belle.

Come prima cosa visitiamo l'immenso castello reale il qual è composto da poco più di 600 stanze! Quasi come casa mia!!!!!!!

Assistiamo anche ad una stupenda parata musicale operato dalla marina militare all'interno del cortile del castello.

Dopo il castello via a fare pranzo in un self service, dopo una passeggiata per digerire ci s'imbarca in un battellino che fa il giro di una delle tredici isole che compongono Stoccolma il tour si chiamava "Royal Tour" e ve lo consiglio perché è molto carino da vedere, nel battello ci sono i posti a sedere con gli auricolari per la spiegazione in sette lingue diverse fra le quali anche l'italiano.

Dopo quest'escursione a Stoccolma si ritorna ai camper per far cena e per dormire, sempre in quel parcheggio vicino allo stadio.

 

18-Agosto-2000 Stoccolma - Cophenaghen Km 728

Dopo la splendida giornata di ieri oggi ci tocca una giornata noiosa poiché dobbiamo viaggiare tutto il giorno.

A malincuore lasciamo Stoccolma in mattinata presto per raggiungere la capitale Danese, Copenaghen; in questo modo attraversiamo per la seconda volta il ponte che collega Malmo a Copenaghen, ma questa volta ci accorgiamo (cosa che non avevamo notato prima) che il pedaggio del ponte è alquanto caro infatti il prezzo è di 500 pkk (corone danesi) che, tradotte in lire, equivalgono a 137.000 moltiplicatelo per le due volte che siamo passati fate un po' voi…

Cophenaghen a domani… Buona notte…

 

19-Agosto-2000 Cophenaghen - Puttgarden Km 163

Questa mattina ci aspetta la visita alla capitale Danese, anche se il tempo non era dei migliori siamo riusciti a visitare tutta la città e c'è scappato tempo anche per andare a divertirci al parco di Tivoli ove all'interno si trova un grandissimo luna park (il biglietto non è tanto costoso solo 40 pkk per gli adulti e 25 pkk per i bambini dai 3 ai 13 anni).

Si voleva visitare anche il museo delle cere di Max Tousen, ma costava troppo e abbiamo lasciato perdere e ci siamo subito diretti al palazzo reale e anche tutto il centro storico che non era male.

In sostanza Cophenaghen c'è piaciuta anche se è una città molto moderna e abitata in confronto di Stoccolma che è una città più storica che moderna.

Nel pomeriggio si riparte per cercare di traghettare per Puttgarden e trascorriamo la notte lì a Puttgarden.

 

20-Agosto-2000 Puttgarden - Wurzurg Km 618

Ormai sono sedici giorni che siamo partiti e stiamo gia programmando di tornare a casa e dopo la notte passata sotto la pioggia, ci risvegliamo con la nebbia; ripartiamo e ad un tratto mio padre esclama "stasera siamo in Svizzera"…tempo di dirlo che ci ritroviamo in una coda che ci ha tenuto fermi tre ore!! Che padre GUFO che ho!!??

Decidiamo allora di fermarci a pranzo in un parcheggio lungo l'A7 (dell'autostrada tedesca) per mangiare e per fare smaltire la coda.

Si riparte dopo un'oretta di pranzo per Wùrzburg dove ci fermiamo per la notte; naturalmente mio padre è stato preso in giro tutto il giorno! Forse domani continueremo perché anzi che essere in Svizzera siamo ancora a 500 km dal confine!!!

 

21-Agosto-2000 Wurzburg - Livigno Km 611

Come mio cugino si è svegliato ha cominciato a dire "Belli i paesaggi SVIZZERI".

Come vi avevo detto in passato una volta avevamo dormito vicino ad un cimitero e indovinate un po'… anche questa notte abbiamo dormito di nuovo nel parcheggio di un CIMITERO!!! (che mortorio), ripartiamo per tornare a casa anche se precedentemente avevamo preventivato di fare una scappatina anche a Livigno, in provincia di Sandrio.

Si arriva nel paesino nella serata e sostiamo in uno dei tanti parcheggi per camper che si trovano qui (il prezzo del parcheggio dove ci siamo fermati è di 15.000 e per 24h compresa la possibilità di attaccarsi alla corrente e di servirsi del camper service).

Da rilevare il fatto che siamo già rientrati in Italia e ci mancano i territori scandinavi…

E domani visiteremo Livigno.

 

22-Agosto-2000 Livigno - Sondrio Km 80

Il giorno di rientro a casa si sta avvicinando e purtroppo le vacanze sono finite.

Stamani ci aspetta la visitina al paesino di Livigno il quale d'inverno diventa una nota località sciistica con numerosissime piste.

A dire la verità non c'è piaciuta… n'abbiamo approfittato solo per fare un po' di spese siccome è situata in zona franca e tutti i prodotti sono esenti da tasse. C'è chi a comprato profumi (mia madre e mio padre) e chi, come mio cugino, ha dovuto ricaricare la scheda del telefonino finendo tutti i suoi risparmi delle vacanze…

Nel pomeriggio decidiamo che sarebbe bello andare anche a GARDALAND; e cosi facciamo J… anzi partiamo e, siccome è già tardi, decidiamo di sostare a Sondrio per poi raggiungere il parco di Gardaland il giorno seguente…

 

23-Agosto-2000 Sondrio - Gardaland Km 573

Oggi ci aspetta una giornatina divertente e di relax…infatti andiamo a Gardaland!!!!!! lasciato Sondrio nella tarda mattinata, continuiamo il viaggio verso il parco giochi e facciamo pranzo a Sirmione.

Aspettiamo le ore un po' più fresche per ripartire dato che fuori ci sono 36°c!!!???

Cosi verso le 16 lasciamo Sirmione; entriamo a Gardaland e io non sto più nella pelle e dall'euforia ho rischiato di morirci.

Trascorriamo la giornata nel parco fino all'ora di chiusura però ora ci sorge un dubbio... dove dormiamo visto che nel parcheggio del parco non ti fanno restare???

 

24-Agosto-2000 Gardaland - Grosseto Km 628

Il dilemma del giorno precedente è stato risolto…

Dovete sapere che quel pazzo di mio padre ha viaggiato tutta la notte appena usciti da Gardaland!!

Partiti alle 0:30 io e mio cugino ci fischiamo a letto ma mio padre e mia madre sono restati svegli fino alle 5.

Al mio risveglio la mia mamma mi dice che siamo a 50 km da casa, abbiamo pernottato vicino a Monticiano (Si); mi hanno detto che per l'autostrada non c'era nessuno e allora si viaggiava bene, cosi dopo 40 minuti arriviamo a Grosseto concludendo positivamente questa nostra gita e che consigliamo a voi tutti che leggete!! Dobbiamo dire che mio padre e Valerio sono dei fenomeni perché hanno guidato per 21 giorni compiendo in totale 9.788 km con una media chilometrica di 466 km al giorno!!! Se non sono pazzi non ce li vogliamo!!!!!!!!!!!!

 

 

Cordiali saluti a tutti i camperisti da: Thomas lo scrittore, Giampiero l'autista, Roberta la cuoca e Fabio il gps vivente!!!!!